20 aprile 2019

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 

Accessi:
2020582
 
 
 
Utenti online:
3
 
 
___SEGUICI SU TWITTER___
 
  SEGUICI    SU   TWITTER
 
CONSULTA LA BANCA DATI
 
Quesiti
Sentenze
Approfondimenti
Linee Guida
Norme e Prassi

Per le modalità e le condizioni di accesso clicca
 qui
 
NON RICEVI LA NEWSLETTER?
 
Se sei iscritto e non ricevi la newsletter o se hai cambiato indirizzo  rinnova qui l'iscrizione
 
Convenzione AiFOS porreca.it.
 

E' stata attivata una convenzione con l’AiFOS in base alla quale porreca.it si è impegnato a fornire agli iscritti all’AiFOS che ne facciano richiesta un abbonamento annuo ad un prezzo ridotto di un terzo rispetto a quello praticato normalmente agli utenti e una informativa su Corsi e Convegni segnalati. Per informazioni conttatta info@porreca.it.

 
Sentenza Cassazione (585e): Sul limite della colpa del datore di lavoro per un infortunio occorso a un lavoratore - Sezione IV penale - Sentenza n. 49885 del 2 novembre 2018.
 

In tema di infortuni il lavoratore è garante oltre che della propria sicurezza anche di quella dei colleghi di lavoro o di altre persone presenti quando in ragione della maggiore esperienza lavorativa può intervenire per rimuovere le cause di pericolo.

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (502): Quesito sulla possibilità da parte del committente di nominare due CSE per uno stesso cantiere. a cura di G. Porreca.
 

Può un committente, secondo le disposizioni dettate dal D. Lgs. n. 81/2008, nominare più di un coordinatore in fase di esecuzione per un cantiere installato per la realizzazione di una sua opera edile?
Risposta a cura di G. Porreca
     Un altro quesito questo piuttosto singolare e formulato da un lettore che chiede se il committente di un’opera edile può nominare due coordinatori in fase di esecuzione per uno stesso cantiere installato per realizzare un’opera edile per suo conto. La singolarità è dovuta al fatto che il committente di un’opera edile in genere chiede, per motivi facilmente comprensibili, se e in che caso può fare a meno di nominare un CSE e non certamente, come nel caso in esame, se ne può nominare più di uno per lo stesso cantiere. Il coordinatore per la sicurezza è.....................

 
Sentenza Cassazione (581): sull'obbligo di vigilanza del CSE anche se le imprese non operano contemporaneamente - Sezione IV penale - Sentenza n. 4647 del 30 gennaio 2019.
 

La figura del coordinatore è richiesta anche nel caso in cui in cantiere lavorino più imprese o lavoratori autonomi in successione tra di loro e non necessariamente in concomitanza laddove i piani organizzativi siano comunque in grado di interferire.

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
 
REGISTRAZIONE PER L’ACCESSO ALLA BANCA DATI


CONDIZIONI E MODALITA’ DI ACCESSO ALLA BANCA DATI

La Banca Dati contiene le seguenti rubriche:
- una rubrica "Linee Guida" riportante le principali linee guida ed i principali indirizzi emanati da istituzioni (Ministero del Lavoro, ISPESL, INAIL, Regioni, ASL, associazioni di categoria, ecc.) e da comitati di coordinamento vari, in merito alla applicazione delle disposizioni di legge e regolamentari in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
- un "Repertorio delle Sentenze" contenente il commento di circa 400 sentenze della Corte di Cassazione, delle Corti di Appello, dei Tribunali, della Corte Costituzionale e della Corte Europea, in materia di salute e sicurezza dei lavoratori;
- una rubrica di "Approfondimenti" contenente articoli, interventi ed approfondimenti personali e di altri autori sulle principali tematiche nella materia della salute e sicurezza dei lavoratori;
- una rubrica di "Quesiti" contenente la risposta da parte dell’ing. Porreca ad oltre 600 quesiti sulla applicazione delle disposizioni di legge in materia di salute e sicurezza sul lavoro e la risposta a quesiti rivolti al Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali MLPS, alla Commissione Interpelli, all’Inail, alle Regioni, alle ASL ed altre Istituzioni ed Enti;
- una rubrica denominata "Norme e prassi" nella quale sono riportati, sia in ordine cronologico che per argomenti, i testi delle principali disposizioni di legge in materia di salute e sicurezza sul lavoro comprese le modifiche e le integrazioni sopravvenute, i principali decreti ministeriali e le principali circolari emanate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e da altri Ministeri competenti nonché le fondamentali direttive comunitarie nella materia della salute e della sicurezza sul lavoro.
Per accedere alla Banca Dati del sito www.porreca.it è necessario sottoscrivere un abbonamento. Il costo dell'abbonamento annuo è di € 90 + IVA al 22%, per un totale di € 109,80. L'accesso sarà consentito esclusivamente all'intestatario dell'abbonamento singolo previo inserimento di username e password personali, scelte ed indicate all’atto della registrazione per l’accesso alla Banca Dati. Nel caso in cui si rilevi un utilizzo simultaneo non autorizzato delle credenziali di accesso è prevista la sospensione del servizio. Nel caso fosse necessario consentire a più utenti di accedere simultaneamente con una stessa username e password è possibile, in alternativa all’abbonamento singolo, attivare abbonamenti multipli che consentono:
- fino ad un massimo di tre accessi simultanei al costo annuo di € 180 + IVA al 22%, per un totale di € 219,60;
- fino ad un massimo di sei accessi simultanei al costo annuo di € 300 + IVA al 22%, per un totale di € 366,00.
La durata dell'abbonamento è pari ad un anno solare (365 giorni) a partire dalla data di comunicazione dell’attivazione del servizio. Tale comunicazione verrà fornita all'utente abbonato a mezzo mail entro 24 ore dalla verifica, da parte del gestore del sito, dell’avvenuto pagamento del canone di abbonamento. Per il rinnovo sarà necessario compilare ed inviare l'apposito modulo di rinnovo disponibile alla pagina "COME RINNOVARE L'ACCESSO ALLA BANCA DATI".
La fattura relativa al versamento effettuato sarà inviata all'indirizzo e-mail indicato nel modulo di registrazione, unitamente alla comunicazione dell’attivazione del servizio.
Per attivare l'abbonamento è necessario compilare i moduli di seguito riportati tenendo presente che i dati contrassegnati con (*) sono obbligatori.



Confermo di aver letto e di accettare le condizioni di abbonamento.
 
 
  Tipo utente *
Privato Titolare partita IVA
 
E-mail *  
Conferma E-mail *  
Username *  
(min 5 - max 12 caratteri alfanumerici)
Password *  
(min 8 - max 12 caratteri alfanumerici)
Conferma Password *  
Cognome *  
Nome *  
Denominazione società *  
Partita IVA *  
Codice fiscale *  
Indirizzo *  
Città *  
Provincia *  
CAP *  
Telefono  
FAX  
PEC  
Codice destinatario  
 
 
 
Indicare come si è venuti a conoscenza del sito ed eventuali annotazioni personali (titolo, funzione, attività, incarichi, ufficio di appartenenza, ecc.):  

Tipo di Abbonamento *

Abbonamento singolo (€ 90 + IVA al 22%, per un totale di € 109,80)
Abbonamento multiplo fino a 3 accessi (€ 180 + IVA al 22%, per un totale di € 219,60)
Abbonamento multiplo fino a 6 accessi (€ 300 + IVA al 22%, per un totale di € 366,00)


Modalità di pagamento *

Bonifico
Carta di credito
Pay Pal
 
 
 
Cambia immagine

Inserire il codice visualizzato nell'immagine *




Informativa sulla privacy *
Confermo di aver letto l'informativa e di autorizzare al trattamento dei dati personali per dare seguito alla mia richiesta di iscrizione.
 
 
 
INVIA RICHIESTA >  
 


ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 aggiornato a dicembre 2018.
 
     Consulta
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (501): sugli oneri e sui costi della sicurezza e sul metodo per il loro calcolo a cura di G. Porreca.
 

Che distinzione c’è tra costi della sicurezza diretti e costi della sicurezza indiretti sui quali molto spesso si genera confusione, specie in sede di gare di appalto, e come vengono quantificati in termini economici?
Risposta a cura di G. Porreca
 Siamo a più di venti anni dall’entrata in vigore del D. Lgs. n. 494/1996 sulla sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili, e a più di dieci anni dall’entrata in vigore del D. Lgs. n. 81/2008, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e stiamo qui ancora a parlare di costi della sicurezza e a chiedere chiarimenti sulla distinzione fra costi diretti e indiretti e ciò è certamente dovuto all’accavallarsi di disposizioni legislative, regolamenti, linee guida...................

 
Sentenza Cassazione (584): sulla responsabilità del parroco per un infortunio durante la pittirazione di una chiesa - Sezione IV penale - Sentenza n. 6408 del 11 febbraio 2019.
 

Il parroco assume una posizione di garanzia nei confronti di chi, anche volontariamente, effettua dei lavori all’interno della sua chiesa per cui è responsabile per l’infortunio di un lavoratore caduto da una scala durante i lavori di pitturazione.

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (499): sull'addestramento degli operatori addetti all'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici esterbi in una società sportiva dilettantistica a cura di G. Porreca.
 

Sono il responsabile di una società sportiva dilettantistica. Avendo la società l'obbligo di dotarsi di un defibrillatore semiautomatico esterno e di formare dei lavoratori per il suo utilizzo può la società direttamente al suo interno provvedere ad addestrare il personale addetto all'utilizzo di tale apparecchiatura affidandolo al medico competente di cui al D. Lgs. n. 81/2008?
     Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito formulato dal lettore riguarda l’utilizzo di un defibrillatore semiautomatico esterno e cioè di quel dispositivo salvavita con il quale è possibile soccorrere una persona che è stata colpita da una fibrillazione cardiaca e che è in grado di riconoscere e interrompere tramite l'erogazione di una scarica elettrica le aritmie responsabili di un arresto cardiaco, quali la fibrillazione ventricolare e la tachicardia ventricolare nonché le modalità per la formazione e l’addestramento di coloro che sono incaricati di utilizzarli al meglio. La materia di cui al quesito....................

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it