Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Linee guida
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Norme e prassi
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Quesiti
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum Vitae
 

Accessi:
1312519
 
 
 
Utenti online:
3
 
 
Incontro con Guariniello e Porreca organizzato da Brixia Solutions a Baronissi (Sa) il 12/12/2014.
 

     Il Report     
    
Intervista a Guariniello
     Intervista a Porreca

 
Convegno Aias Porreca.it Centro Studi Isforp Bari 19 settembre 2014.
 

Porreca.it, con la collaborazione di Aias e Centro Studi Isforp, ha organizzato un Convegno sul tema “Venti anni di sicurezza europea dal 626/1994 al 81/2008 e successive decretazioni: novità e futuri sviluppi” che si è svolto a Bari venerdì 19 settembre 2014 dalle ore 9.00 alle ore 13.30 presso la Fiera del Levante sul Lungomare Starita nella Sala “Biancospino” del Padiglione 10.
        Il video del Covegno
       
Gli Atti del Convegno

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (357): sugli obblighi di sicurezza da parte del datore di lavoro nei confronti degli stagisti.
 

Un'azienda che taglia e confeziona su misura prodotti abrasivi utilizza stagisti per far fronte a maggiori ma temporanei carichi di produzione. Gli stagisti vengono impiegati in aiuto ai dipendenti a tempo indeterminato per preparare, ad inizio ciclo, l'abrasivo da mettere in lavorazione e alla fine del ciclo per lo smistamento e il confezionamento del prodotto da spedire. La domanda è questa: agli stagisti va fatta la formazione come da Accordo Stato Regioni e gli stessi vanno sottoposti a sorveglianza sanitaria con visita preventiva?
Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito riguardante gli obblighi di sicurezza da parte del datore di lavoro nei confronti di stagisti che vengono impiegati nella propria azienda per partecipare alle fasi lavorative del suo ciclo di produzione è stato già oggetto di precedenti analoghi quesiti ai quali si è dato riscontro con delle indicazioni che in questa occasione si ritiene di ripetere a beneficio del lettore che ha formulato il quesito. Per rispondere al quesito è necessario partire dalla definizione di lavoratore che..................

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (354): sulla facoltà da parte del datore di lavoro di un'azienda costruttrice di elettrodotti di svolgere direttamente i compiti del servizio di prevenzione e protezione.
 

Alla luce di quanto disposto dagli artt. 31, comma 6, 34 e dall'Allegato II ex D.lgs. 81/2008, una azienda che svolga una attività di costruzione e manutenzione di elettrodotti, con circa 180 dipendenti, può ritenersi come appartenente alla categoria "altre aziende" di cui al punto 4 dell'Allegato II del citato D.lgs. n. 81/2008 e può quindi il datore di lavoro della stessa svolgere direttamente i compiti del servizio di prevenzione e protezione?
Risposta a cura di G. Porreca
     Per poter dare riscontro al quesito formulato è necessario chiarire innanzitutto cosa si intende per “azienda industriale” ed occorre stabilire altresì se una azienda quale quella segnalata nel quesito che si riscontra e che svolge una attività di costruzione e manutenzione di elettrodotti sia da considerare, ai fini dell’applicazione del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 contenente il Testo Unico in materia di salute e di sicurezza sul lavoro, una azienda industriale o meno. Nel D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., in verità..................

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
Incontro con Guariniello e Porreca a Baronissi (Sa). Il report e le interviste.

Si è tenuto a Baronissi (Sa) il 12/12/2014, organizzato da Brixia Business Solutions, un incontro con il Procuratore Aggiunto di Torino dott. Raffaele Guariniello al quale ha partecipato anche l'ing. Gerardo Porreca. Il report dell'incontro e le interviste effettuate da Francesco Tortora.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (359): sulla sanzione da applicare nel caso di mancata valutazione dei rischi nell'utilizzo degli impianti elettrici.

Si può applicare al dirigente la sanzione per non aver fatta la valutazione dei rischi connessi all’utilizzo degli impianti elettrici secondo le condizioni di cui all’art. 80 c. 2 del D. Lgs. n. 81/2008, considerato che l’obbligo della valutazione dei rischi è indelegabile ed è posto ad esclusivo carico del datore di lavoro? La risposta a cura di Gerardo Porreca.

 
 
 
Un Quaderno AiFOS su "La Formazione e-Learning nella sicurezza sul lavoro".

Pubblicato dall'AiFOS un Quaderno sul tema "La Formazione e-Learning nella sicurezza sul lavoro". Contiene un editoriale di L. Fantini, Direttore dei Quaderni di sicurezza, e articoli di R. Vitale, Presidente dell'AiFOS, F. Naviglio, M. Frassine, C Vatrano, G. Sinardi, T. Minerva, F. Morselli, G. Ruzzon, F. Samarani, S. Farina, N. Villa e C. Zamponi.

 
 
 
Sentenza Cassazione (370): sulla individuazione del datore di lavoro in una amministrazione comunale - Commento a cura di G. Porreca.

Un chiaro indirizzo da parte della Cassazione in una sentenza della Sez. III. Nell’affidamento degli appalti pubblici il datore di lavoro, ai fini della sicurezza sul lavoro, può essere anche un dirigente dell’amministrazione competente diverso da quello che ha provveduto all’affidamento dell’appalto e che provvede ai pagamenti. Il commento di G. Porreca.

 
 
 
Articolo di Pietro Ferrari sulla visita medica preventiva per verificare la presenza di alcol dipendenza e l'assunzione di sostanze psicotrope e stupefacenti.

Si segnala un articolo di Pietro Ferrari nel quale l'autore formula alcune considerazioni sulla sorveglianza sanitaria dei lavoratori ed in particolare sulle visite mediche finalizzate alla verifica dell'assenza di condizioni di alcol dipendenza e di assunzione di sostanze psicotrope e stupefacenti di cui all'art. 41 comma 4 del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i..

 
 
 
Regione Piemonte - Quesiti sul D. Lgs. n. 81/2008 (giugno 2014).

La Regione Piemonte, con l’obiettivo di fornire a tutti i soggetti portatori di obblighi e responsabilità (datori di lavoro, RSPP e ASPP, dirigenti, preposti, lavoratori e loro rappresentanti) informazioni utili sulla normativa a tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ha fornito una risposta ad alcuni quesiti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

 
 
 
Nota del Ministero Interno sull'applicazione delle norme antincendio installazione impianti fotovoltaici.

Il Ministero dell'Interno con una nota del 28.10.2014, con riferimento alla installazione di impianti fotovoltaici, ha fornito alcuni chiarimenti relativamente ai casi e alle attività in cui devono essere attivate le procedure previste dall’art. 3 o dall’art. 4 del D.P.R. 151/2011, al fine del raggiungimento degli obiettivi di sicurezza antincendio

 
 
 
Manuale SUVA contenente delle regole vitali per chi lavora sulle linee elettriche ordinarie.

 La SUVA ha elaborato un opuscolo con il quale suggerisce delle regole di sicurezza vitali per chi lavora sulle linee elettriche ordinarie. Viene raccomandato di non lavorare mai da soli, di salire sui piloni in legno solo se stabili, di proteggersi dalle cadute dall'alto, di lavorare solo se è presente la messa a terra e di predisporre gli interventi di emergenza.


 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (358): sulla redazione del POS nel caso di Associazione Temporanea di Imprese a cura di G. Porreca.

Un quesito di un lettore che riguarda la redazione del POS nei cantieri temporanei o mobili. Nel caso di una Associazione Temporanea di Imprese fra due imprese edili, che operano entrambe all'interno del cantiere, il POS può essere unico congiunto o deve essere redatto da ognuna delle imprese? La risposta a cura di Gerardo Porreca

 
 
 
Incontro con Raffaele Guariniello organizzato da Brixia Business Solutions Baronissi (Sa) 12/12/2014.

Brixia Business Solutions organizza un incontro con Raffaele Guariniello che si svolgerà il 12/12/2014 a Baronissi (Sa) dalle 9.30 alle 16.30. L’incontro ha la finalità di fornire ai partecipanti utili informazioni per la comprensione delle fasi di indagini e processuali a seguito di un incidente sui luoghi di lavoro. Parteciperà l'ing. Gerardo Porreca.

 
 
 
E’ legge il Jobs Act: si va verso l’Agenzia unica per le ispezioni del lavoro.

Con l'approvazione definitivadella legge sul Jobs Act  avvenuta in Senato il 3/12/2014 si va verso l' Agenzia unica per le ispezioni del lavoro tramite l’integrazione in un’unica struttura dei servizi ispettivi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’INPS e dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL).

 
 
 
Sentenza Cassazione (369): sulla responsabilità per l'utilizzo di una scala non a norma - Commento a cura di G. Porreca.

Secondo una sentenza della Corte di Cassazione il datore di lavoro è responsabile dell’infortunio accaduto ad un lavoratore dipendente durante l’uso di una scala non rispondente alle norme che, benché non di sua proprietà, è risultata essere comunque disponibile per il lavoratore medesimo. Commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Convegno AiFOS Brescia 9 dicembre 2014.

L’AiFOS organizza un incontro sul tema “LAVORO SALUTE SICUREZZA Modelli, processi e percorsi di formazione e aggiornamento per RLS e RLST” che si svolgerà a Brescia il 9/12/2014 presso la Sala White Room, Museo di Santa Giulia a partire dalle ore 14.30. L’incontro di studio e di approfondimento si terrà nell’ambito della mostra “CapoLavoro”.

 
 
 
Un opuscolo della ASL di Milano sul lavoro sicuro negli alberghi.

L'ASL di Milano ha elaborato un breve e pratico opuscolo con il quale vengono suggerite delle misure di sicurezza e di miglioramento utile per i lavoratori che negli alberghi svolgono le varie mansioni, dall'usciere ai receptionist, dal portiere di notte all'amministrativo, dalla cameriera ai piani ai facchini, dagli addetti alla lavanderia agli addetti alla stireria.

 
 
 
Corso sul ruolo del medico competente Università di Bari 19 dicembre 2014.

L’Università degli Studi di Bari organizza un Corso sul tema “Il medico competente nel D. Lgs. 81/08: criticitá e proposte di miglioramento. valutazione e gestione del rischio” che si svolgerà a Bari il 19/12/2014 presso l’Aula Magna “De Benedictis” Università degli Studi di Bari Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Bari in Piazza Giulio Cesare 11.

 
 
 
Un opuscolo SUVA contenente nove regole vitali per il montaggio di elementi in calcestruzzo.

La SUVA ha elaborato un documento riportante nove semplici regole per l'incolumità dei lavoratori addetti al montaggio di elementi in calcestruzzo. Riguardano l'imbracatura dei carichi, le operazioni di carico e scarico, l'utilizzo dei DPI e delle attrezzature, l'uso delle protezioni collettive per i lavori in quota e la sicurezza dei luoghi di lavoro e degli accessi.


 
 
 
Login per l’area riservata
USERNAME
PASSWORD
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
DICONO DI NOI
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. aggiornato a novembre 2014
 
     Connsulta
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (356): sulla nomina a preposto di un lavoratore somministrato e sull'obbligo della sua formazione.
 

Nel caso di un lavoratore in somministrazione che deve ricoprire il ruolo di preposto, a chi compete conferire l’incarico e provvedere alla sua formazione? Al datore di lavoro somministratore o all'utilizzatore?
Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito formulato dal lettore riguardante il conferimento dell’incarico di preposto ad un lavoratore somministrato nonché a carico di chi deve essere posto l’obbligo di formarlo per lo svolgimento della sua funzione ci induce a fare il punto sulle disposizioni di legge in materia di salute e sicurezza sul lavoro da applicare nel caso della somministrazione dei lavoratori. La definizione di lavoratore somministrato si può ricavare dal D. Lgs. 10/9/2003 n. 276 e s.m.i. dalla lettura del quale discende ..................

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (355): sulle modifiche apportate dalla Legge Europea al D. Lgs. n. 81/2008 sulla valutazione dei rischi e sulla redazione del DVR a cura di G. Porreca.
 

     Con la legge europea 2013-bis è stato modificato il comma 3-bis dell’art. 28 del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., riportante le disposizioni sulla valutazione dei rischi e sulla elaborazione del DVR nel caso di costituzione di una nuova impresa. Secondo tale modifica anche in tal caso il datore di lavoro, dopo aver fatta la valutazione dei rischi, deve comunque dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione, dell'adempimento degli obblighi di cui alle lettere b), c), d), e) e f) del comma 2. Riportando queste lettere i contenuti del DVR, la richiesta di una idonea e immediata documentazione attestante l’adempimento dei relativi obblighi non è in contraddizione con la facoltà che il comma stesso ha concesso di elaborare il DVR entro 90 giorni dalla data di inizio dell’attività?
Risposta a cura di G. Porreca
     Sono state appena introdotte delle modifiche al D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 che già si sollevano delle perplessità. Il quesito formulato fa riferimento alla modifica che la legge n. 161 del 30/10/2014, la cosiddetta legge europea 2013-bis, ha apportata all’art. 28 del D. Lgs. 9/4/2008 e s.m.i. contenente l’obbligo della valutazione dei rischi e della redazione del relativo documento di valutazione e la perplessità dalla quale si è fatto prendere il lettore.............

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722