02 settembre 2014

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Linee guida
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Norme e prassi
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Quesiti
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum Vitae
 

Accessi:
1280615
 
 
 
Utenti online:
2
 
 
Porreca.it, con la collaborazione di AIias e Centro Studi Isforp, in occasione del ventesimo anniversario della emanazione del 626/1994 organizza un Convegno sul tema che si terrà a Bari il 19/9/2014 presso la Fiera del Levante.
 
Presentazione e Programma
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (338): sugli obblighi di sicurezza per lavori in ambienti confinati da realizzare all'interno della propria azienda a cura di G. Porreca.
 

Se nella mia azienda che svolge attività diversa da lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati voglio svolgere dei lavori di tale tipo (pulizia di silo una volta all’anno) direttamente con i miei lavoratori è sufficiente formare con corsi specifici un preposto e due lavoratori oppure è obbligatoria  l’esperienza almeno triennale di cui all'art 2 del DPR 177/2011?
Risposta a cura di G. Porreca
     Sempre più numerosi sono i quesiti che pervengono sulla sicurezza dei lavori da effettuare in ambienti confinati o sospetti di inquinamento e questo perché probabilmente ci si sta rendendo conto di quanto diffusi siano tali tipi di lavori, contrariamente a quanto si pensasse, di quanto inoltre siano pericolosi e di quanto difficile sia se non a volte addirittura impossibile rispettare le disposizioni di sicurezza che il legislatore ha voluto fissare per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori che si vanno ad impegnare in tale tipo di attività. Questa volta...............

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (337): sull'obbligo della richiesta di collaborazione agli OO. PP. per la formazione dei lavoratori.
 

Per la formazione dei lavoratori le disposizioni di legge prevedono la richiesta da parte del datore di lavoro di collaborazione agli Organismi Paritetici. E’ vero che invece per la formazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS) tale richiesta di collaborazione con gli OO. PP. non è necessaria così come ho potuto leggere in qualche comunicato pubblicato sulla rete?
Risposta a cura di G. Porreca
     Numerosi sono i quesiti pervenuti al sito sull’obbligo da parte del datore di lavoro di richiedere per la formazione dei lavoratori la collaborazione agli organismi paritetici ai quali e ad essi è stata data una risposta consultabile nella sezione “formazione” inserita nell’apposita rubrica dei “Quesiti sulla applicazione del D. Lgs.9/4/2008 n. 81 e s.m.i” del sito stesso. E’ comunque la prima volta che un quesito si riferisce esclusivamente alla formazione della figura del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) e chiede se anche per essa sussiste o meno tale obbligo.  Per rispondere al quesito è opportuno.................

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
Quesito D. Lgs. 81/08 (344): sull'obbligo o meno da parte dei lavoratori autonomi di redigere il POS se operano nei cantieri temporanei o mobili a cura di G. Porreca.

Devono redigere il POS i lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili? Una domanda che ricorre nei quesiti e il motivo è che la risposta data ufficialmente alla stessa non convince i tecnici di sicurezza sul lavoro e i coordinatori in fase di esecuzione. Nella risposta ad un ennesimo quesito sul tema le riflessioni dell’ing. Porreca.

 
 
 
Corso HSEngineering CNAIForm di aggiornamento per RSPP/CSP/CSE Pescara settembre 2014.

HSEngineering S.r.l. e CNAIForm, organizzano un Corso di aggiornamento per RSPP e CSP/CSE della durata di 20 ore che si svolgerà a Pescara dal 5 al 19 settembre 2014. Docenti del Corso l'avv. Lorenzo FANTINI, il dott. Albereto ANDREANI, l'ing. Gerardo PORRECA, l'avv. Nunzio LEONE e il dott. Giovanni Francesco MISTICONI.

 
 
 
Sentenza Cassazione (355): sull'obbligo del rilascio del CPI per l'ampliamento di un deposito di oli lubrificanti - Sez. III penale - Commento a cura di G. Porreca.

L’ampliamento di un deposito di oli lubrificanti che comporti un aumento della capacità rispetto a quella originaria richiede il rilascio di un nuovo certificato di prevenzione incendi. E' quanto emerge da una recente sentenza della Corte di Cassazione. E' infatti necessario verificare i nuovi fattori di rischio. Commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Bando Inail per il finanziamento di imprese a fronte di investimenti per migliorare le condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Emanato dall'Inail un bando per il finanziamento di imprese a fronte di investimenti per migliorare le condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Riguarda le piccole e micro imprese operanti nei settori dell’agricoltura, dell’edilizia, dell’estrazione e lavorazione dei materiali lapidei. Le istanze potranno essere inviate dal 3/11/2014 al 3/12/2014.

 
 
 
Elaborato dalla SUVA un opuscolo per la corretta formazione di operatori di gru industriali.

La SUVA ha elaborata una scheda tematica sulla formazione dei gruisti per gru industriali. Nel documento vengono indicati i requisiti che devono possedere tali operatori nonché la durata ed i contenuti della formazione sia teorica che pratica. Messe in evidenza le principali regole di sicurezza relative alla manovra di tali apparecchi di sollevamento.


 
 
 
Emanate dall'Inail delle Linea Guida sulla installazione dei dispositivi di protezione antiribaltamento nei trattori agricoli o forestali.

Emanate dall'Inail delle Linee Guida sulla installazione dei dispositivi di protezione antiribaltamento nei trattori agricoli o forestali (Revisione n. 4 aprile 2014). Un utile documentazione per l'adeguamento dei trattori agricoli o forestali ai requisiti di sicurezza delle attrezzature di lavoro previsti al punto 2.4 della parte II dell’allegato V del D.lgs. 81/08.

 
 
 
Convegno VEGA "231 Day" Zelarino 16 ottobre 2014.

Organizzato dall’Associazione Imprese Esperte in Sicurezza sul Lavoro e Ambiente, da Vega Formazione e da Vega Engineering si svolgerà a Zelarino – Mestre (VE) giovedì 16/10/2014 presso l’Istituto Cardinal Urbani via Visinoni n. 4 un Convegno sul tema "231 DAY alla luce delle Nuove Procedure Semplificate - DM 13/02/2014”.

 
 
 
Convegno Porreca.it Aias Centro Studi Isforp Bari 19/9/2014.

In occasione del ventesimo anniversario della emanazione del D. Lgs. n. 626/1994 Porreca.it, con la collaborazione di Aias e Centro Studi Isforp, organizza un Convegno sul tema "Venti anni di sicurezza europea dal 626/1994 al 81/2008 e successive decretazioni: novità e futuri sviluppi” che si svolgerà a Bari il 19/9/2014 presso la Fiera del Levante. 

 
 
 
Il parere della Commissione europea sulla conformità alle direttive UE dell'esonero dalla elaborazione del Duvri introdotto dal Decreto del Fare. Un approfondimento di G. Porreca.

Conforme alla direttiva 89/391/CEE sulla salute e sicurezza dei lavoratori, secondo la Commissione europea, il possibile esonero dalla elaborazione del Duvri introdotto dal Decreto del Fare per le imprese a basso rischio di incidenti impegnate nell'esecuzione di lavori in appalto. Ma è opportuno? In un approfondimento il commento dell'ing. Porreca.

 
 
 
Una sentenza del Consiglio di Stato sui requisiti professionali del RSPP e ASPP. Commento a cura di G. Porreca.

Può una pubblica amministrazione per nominare il RSPP  richiedere in gara come requisito professionale un titolo ulteriore rispetto a quelli previsti dal D. Lgs. n. 81/2008 senza che la richiesta costituisca un atto discriminatorio? La risposta in una recente sentenza del Consiglio di Stato. Leggi il testo e il commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (343): sull'attestazione dei requisiti professionali per il RSPP e per gli ASPP.

Il D. Lgs. 195/03 è tuttora vigente o è stato abrogato dal D. Lgs. 81/08 in quanto modifica del D. Lgs. 626/94? E nella dichiarazione del RSPP di possesso dei requisiti per svolgere la funzione è opportuno che sia richiamato l'art. 32 del D. Lgs. 81/08 o bisogna fare riferimento esclusivamente al D. Lgs. 195/03? La risposta a cura di G. Porreca.

 
 
 
Sentenza Cassazione (354): sull'obbligo di formazione del lavoratore nell'uso di una attrezzatura anche se già esperto - Commento a cura di G. Porreca.

E' necessario informare e formare un lavoratore sull'uso di una attrezzatura di lavoro anche se questi è a conoscenza delle modalità di utilizzo della stessa e dei rischi ad essa connessi, per averla già usata precedentemente nello svolgimento di compiti analoghi? La risposta in una recente sentenza della Corte di Cassazione.

 
 
 
Forum di Prevenzione Incendi Milano 1 e 2 ottobre 2014.

La Rivista Antincendio organizza un Forum di Prevenzione Incendi che si svolgerà a Milano l'1 e 2/10/2014. Anche quest'anno il Forum avrà quattro sessioni che si svolgeranno nella Sala Plenaria, ognuna delle quali coordinata da un dirigente del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Tema principale del Forum "Il Codice di Prevenzione Incendi".

 
 
 
Suggerimenti di stagione: l'Inail fornisce utili indicazioni per chi svolge attività lavorativa all'aperto sotto il caldo.

L'Inail, in un’ottica di attenzione alla salute e alla sicurezza lavorativa, ha pubblicato un opuscolo informativo dedicato ai datori di lavoro e ai lavoratori che svolgono la loro attività all'aperto sotto il caldo. Contiene nove suggerimenti con l’obiettivo di fornire indicazioni chiare e concrete per affrontare al meglio tali momenti di attività lavorativa.

 
 
 
Curato dalla SUVA un opuscolo per la sicurezza nei lavori di manutenzione e di pulizia di edifici.

La SUVA ha curato un opuscolo contenente una lista di controllo utile per individuare meglio le situazioni di pericolo che si possono presentare nei lavori di manutenzione e di pulizia di edifici quali ad es. il contatto con sostanze pericolose, i pavimenti scivolosi, la caduta da scale portatili, i lavori in quota senza dispositivi anticaduta, ecc..


 
 
 
Pubblicato il Decreto Interministeriale sulla sicurezza nel montaggio e smontaggio di palchi negli spettacoli e di strutture allestitive nelle manifestazioni fieristiche.

Pubblicato in data 8/8/2014 il Decreto Interministeriale 22/7/2014 con il quale sono state individuate, ai sensi dell’articolo 88 c. 2-bis del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., le disposizioni che si applicano agli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle manifestazioni fieristiche per tenere conto delle particolari esigenze connesse allo svolgimento delle relative attività.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (342): sull'addestramento dei lavoratori per l'utilizzo di ponteggi sospesi motorizzati.

I lavoratori che sono adibiti all'utilizzo dei ponteggi sospesi motorizzati devono essere in possesso dell'abilitazione  prevista dall’art. 73 comma 4 del D. Lgs. n. 81/2008 e dall’Accordo Stato-Regioni del 22/2/2012 richiesta per l'uso di attrezzature che comportano conoscenze e responsabilità particolari? La risposta a cura di G. Porreca.

 
 
 
Una doverosa rettifica: l’Agenzia per le ispezioni proposta con l’emendamento al DDL n. 1428 riguarda il campo del lavoro e non anche quello del fisco.

Una doverosa rettifica da apportare alla notizia diffusa dalla stampa e riportata in questo sito sulla istituzione di un'Agenzia per le ispezioni proposta con un emendamento al disegno di legge n. 1428. Riguarda l'accorpamento dei servizi ispettivi del Ministero del Lavoro, dell'INPS, dell'INAIL, delle ASL e delle ARPA e non dei servizi di natura fiscale.

 
 
 
Sentenza Cassazione (353): sulla legittimità del sequestro di un cantiere presso il quale è accaduto un infortunio - commento a cura di G. Porreca.

Un chiarimento dalla Corte di Cassazione sui termini di legittimità di un sequestro. Non è consentito sequestrare un’intera area di lavoro solo perché in essa è accaduto un infortunio. il sequestro dell’intera area è legittimo quando essa è un “corpo di reato” ed è strumentale per la prosecuzione delle indagini. Commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Convegno AiFOS Roma 18 settembre 2014.

L'AiFOS organizza un Convegno sul tema “Dal Decreto Legislativo 626 ad oggi VENTI ANNI DI SICUREZZA TRA ITALIA ED EUROPA” che si terrà a Roma il 18/9/2014 presso la Casa dell’Aviatore in Viale Università 1. Una importante iniziativa con la presenza di tutti i Ministri del Lavoro protagonisti di venti anni di sicurezza.

 
 
 
L'Arpa Piemonte ha pubblicato uno studio sull'impatto del telefono cellulare.

L’Arpa Piemonte ha curato un interessante studio sull'impatto della telefonia cellulare e sulle modalità di utilizzo del telefonini cellulari Nello studio sono indicati quali sono i rischi derivanti dall’uso di telefonini e smart-phone e sono forniti altresì utili suggerimenti su come ridurre l’esposizione nel loro utilizzo.

 
 
 
Elaborata dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Ministero dell'Interno una guida tecnica per la valutazione del rischio incendio.

Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha elaborata una guida dal titolo  “Sicurezza antincendio & datori di lavoro” per la valutazione del rischio incendio. La guida è indirizzata ai datori di lavoro ed è nata con l'obiettivo di facilitare la divulgazione delle misure antincendio disposte dalla legislazione italiana per la sicurezza dei lavoratori.

 
 
 
Login per l’area riservata
USERNAME
PASSWORD
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
DICONO DI NOI
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Si svolgerà a Bologna dal 22 al 24/10/ 2014 presso il SAIE la 15^ edizione di Ambiente Lavoro. L’ing. Porreca interverrà il 23 in un Convegno Aifos. Il sito porreca.it segnalato da Ambiente Lavoro fra i link utili in materia di sicurezza sul lavoro.
 

Presentazione e Programma

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (339): sugli obblighi a carcio di un'impresa affidataria non esecutrice per lavori da svolgere in un cantiere edile a cura di G. Porreca.
 

Dovendo un’impresa appaltatrice effettuare dei lavori di costruzione e montaggio di arredi interni (bar, negozi, ecc..) in un cantiere edile e non avendo fra i propri lavoratori addetti e preposti al montaggio di tali arredi la stessa subappalta l'intera "opera"  di montaggio. Come può in tal caso l’impresa redigere il POS se non è esecutrice? E’tenuta in tal caso ad inserire nello stesso tutti gli elementi di cui all'allegato XV riferiti all’impresa che sarà esecutrice?
Risposta a cura di G. Porreca
     Un quesito analogo a quello che si riscontra è stato già posto qualche mese fa (consultabile su questo stesso sito) ed il ripetersi dello stesso è dovuto certamente al fatto che le disposizioni sugli obblighi in materia di salute e di sicurezza sul lavoro a carico dei datori di lavoro delle imprese affidatarie dettate dal D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 non brillano a volte di coerenza e comunque non sono sempre ben coordinate fra di loro così come di seguito viene messo in evidenza................

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722