28 febbraio 2015

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Linee guida
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Norme e prassi
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Quesiti
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum Vitae
 

Accessi:
1330052
 
 
 
Utenti online:
4
 
 
Incontro con Guariniello e Porreca organizzato da Brixia Solutions a Baronissi (Sa) il 12/12/2014.
 

     Il Report     
    
Intervista a Guariniello
     Intervista a Porreca

 
Convegno Aias Porreca.it Centro Studi Isforp Bari 19 settembre 2014.
 

Porreca.it, con la collaborazione di Aias e Centro Studi Isforp, ha organizzato un Convegno sul tema “Venti anni di sicurezza europea dal 626/1994 al 81/2008 e successive decretazioni: novità e futuri sviluppi” che si è svolto a Bari venerdì 19 settembre 2014 dalle ore 9.00 alle ore 13.30 presso la Fiera del Levante sul Lungomare Starita nella Sala “Biancospino” del Padiglione 10.
        Il video del Covegno
       
Gli Atti del Convegno

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (363): sull'aggiornamento degli operatori addetti all'utilizzo di particolari attrezzature di lavoro a cura di G. Porreca.
 

Con riferimento alla risposta al quesito n. 361, relativo alla abilitazione degli operatori già esperti addetti all'utilizzo di particolari attrezzature di lavoro (es. carrelli elevatori), in cosa deve consistere il modulo di aggiornamento? In una prova pratica e verifica finale di apprendimento con test pratico oppure deve contenere anche una parte teorica e un test scritto?
Risposta a cura di G. Porreca
     Nel ribadire quanto già detto nella risposta al quesito n. 361 e cioè che i lavoratori che alla data di entrata un vigore dell’Accordo del 22/2/2012 e cioè alla data del 12/3/2013 sono risultati essere già incaricati alla conduzione di una delle attrezzature di cui all’Accordo stesso, hanno usufruito solo, ai sensi della norma transitoria di cui all’articolo 12, della facoltà di effettuare il corso di abilitazione corrispondente all’attrezzatura di cui alla loro esperienza entro 24 mesi dalla sua entrata in vigore, si fa presente che l’aggiornamento degli operatori.................

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (360): sull'addestramento per l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale di III categoria a cura di G. Porreca.
 

Un addetto all’uso di una piattaforma di lavoro elevabile che ha frequentato il corso previsto dall’Accordo Stato Regioni del 22/2/2012 deve svolgere anche il corso per  l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale di III categoria?
Risposta a cura di G. Porreca
     Per poter dare un riscontro al quesito formulato dal lettore finalizzato a conoscere se chi ha frequentato il corso per l’abilitazione alla conduzione di una piattaforma di lavoro elevabile, così come previsto dall’Accordo Stato Regioni del 22/2/2012 relativo alla conduzione di particolari attrezzature di lavoro, può anche non essere addestrato all’uso della cintura di sicurezza, è necessario esaminare le fonti normative alle quali fanno capo gli obblighi corrispondenti. L'obbligo dell’addestramento dei lavoratori all’uso di un DPI di III categoria.................

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
Sentenza Cassazione (378): sulla indelegabilità da pate del datore di lavoro delle scelte di politica aziendale - Sez. IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

In una ulteriore sentenza  la Corte di Cassazione ribadisce quanto ha già spesso sostenuto. Il datore di lavoro è tenuto comunque ad intervenire, al di là del conferimento di una regolare delega, allorché le carenze in materia di sicurezza sul lavoro attengano a scelte di carattere generale di politica aziendale o a carenze strutturali. Commento di G. Porreca.

 
 
 
Prevista a partire da gennaio 2016 l’istituzione dell’Agenzia unica per le ispezioni del lavoro.

Prevista a partire da gennaio 2016, secondo quando si legge nella bozza di un decreto attuativo del Jobs Act, l’istituzione dell'Agenzia unica per le ispezioni del lavoro con l'obiettivo di razionalizzare e di semplificare l'attività di vigilanza in materia di lavoro e di legislazione sociale. In essa confluirà il personale ispettivo delle Direzioni del Lavoro, dell'Inps e dell'Inail.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (367): sull'applicazione delle disposizioni di cui al Titolo IV del D. Lgs. n. 81/2008 ai cantieri edili di breve durata a cura di G. Porreca.

E' vero, ha chiesto un lettore, che dopo le semplificazioni introdotte con il decreto del fare di cui al D.L. n. 69/2013 convertito con legge n. 98/2013, ai cantieri edili di breve durata non si applicano le disposizioni di cui al Titolo IV del D. Lgs. n. 81/2008 e se sì cosa si deve intendere per breve durata?  La risposta a cura di G. Porreca.

 
 
 
Si è svolto a Roma il 20 febbraio 2015 il Workshop organizzato dalla CIIP e dall'Aias. Il report.

Si è svolto a Roma il 20/2/2015, organizzato dalla CIIP, Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione,con il supporto di AIAS, il Workshop sul tema “JOBS ACT Innovazione e semplificazione per la salute e sicurezza: prospettive e proposte”. Invitato ad intervenire ha partecipato al Workshop l’ing. Gerardo Porreca. Un report dell'incontro.





 
 
 
Sentenza Cassazione (377): sulla responsabilità per l'incidente occorso a una bambina in una scuola materna - Sez. IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Per un incidente mortale occorso a una bambina in una scuola materna la Corte di Cassazione ha confermate le condanne già inflitte nei processi di primo e secondo grado a un dirigente comunale, al direttore didattico e al dipendente di un appaltatore. Annullata la condanna del RSPP per insussistenza del fatto. Commento di G. Porreca.

 
 
 
Articolo di Massimo Peca sull'Agenzia unica delle ispezioni del lavoro e sulle possibili competenze in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Si segnala un articolo di Massimo Peca sull'Agenzia unica delle ispezioni del lavoro nel quale l'autore formula alcune considerazioni sul possibile ritorno allo Stato in via esclusiva delle competenze sulla tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. L'autore fa riferimento ad una proposta di riforma dell'Agenzia del lavoro a firma dello stesso e di Matteo Ariano.

 
 
 
Pubblicata dal MLPS una circolare contenente chiarimenti sull'utilizzo degli ancoraggi per la protezione contro le cadute dall'alto.

Forniti con la Circolare n. 3 del 13/2/2015 dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Social, d'intesa con il MiSE e con il Ministero delle infrastrutture e trasporti, dei chiarimenti riguardanti l'utilizzo, durante l'esecuzione dei lavori in quota, dei dispositivi d'ancoraggio a cui vengono collegati i sottosistemi per la protezione contro le cadute dall'alto,.

 
 
 
Corso Aias Academy Milano 26 febbraio 2015.

Aias Academy organizza un Corso della durata di 8 ore sugli “Ambienti sospetti di inquinamento - Spazi Confinati” che si svolgerà a Milano il 26/2/2015 docente Roberto Catana. Il Corso è valido quale aggiornamento per ASPP/RSPP ex art. 32 D. Lgs. 81/08 o quale aggiornamento per Coordinatore di Cantiere ex art. 98 D. Lgs. 81/08.

 
 
 
Pubblicato dal Corecom Piemonte uno studio sui rischi legati all'uso del telefonino.

Pubblicato dal Corecom Piemonte un documento riguardante un argomento di sempre maggiore attualità e cioè quello del rischio per l'uomo legato alla esposizione alle radiofrequenze. Il documento contiene uno studio sull’impatto della telefonia cellulare e sulle modalità di utilizzo del telefonino per ridurre i rischi da esso derivanti.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (366): sull'obbligo di redigere o meno il Duvri nel caso di un appalto edile all'interno di uno stabilimento industriale a cura di G. Porreca.

Nel caso in cui una azienda appalti dei lavori edili all'interno del proprio stabilimento ad una impresa la quale, a sua volta, si avvale di subappaltatori il committente, in osservanza dell'art. 26 del D. Lgs. 81/08,  è tenuto a redigere il Duvri per le imprese edili che accedono in stabilimento o basta che rediga il PSC? Risposta a cura di G. Porreca.

 
 
 
Workshop CIIP Aias sulle semplificazioni per la salute e sicurezza sul lavoro Roma 20 febbraio 2015.

La CIIP, con il supporto di AIAS, organizza un Workshop sul tema “JOBS ACT Innovazione e semplificazione per la salute e sicurezza: prospettive e proposte” che si svolgerà a Roma il 20/2/2015 a partire dalle ore 14.00 presso lo Studio Groenlandia – Poloprofessionale di Avvocati in via Groenlandia 31 (Eur). Parteciperà l’ing. Gerardo Porreca.

 
 
 
Sentenza Cassazione (376): sulla corresponsabilità fra appaltante e appaltatore per l'infortunio di un lavoratore - Commento a cura di G. Porreca.

A chi è riferibile la responsabilità per un infortunio occorso al lavoratore di una ditta appaltatrice? La risposta in una recente sentenza della Corte di Cassazione secondo la quale il dovere di prevenzione a tutela della sicurezza dei lavoratori è posto a carico oltre che dell'appaltatore anche del committente. Il commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Pubblicazione di Lorenzo Fantini e Angelo Giuliani sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Si segnala un libro di Lorenzo Fantini e Angelo Giuliani dal titolo "Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Le norme, l'interpretazione e la prassi". La pubblicazione, corredata della più recente giurisprudenza e delle interpretazioni ministeriali, contiene una moderna rassegna dei principi essenziali della vigente normativa in materia di sicurezza sul lavoro.

 
 
 
Articolo di Simonetta Rossi Espagnet e Mario Alvino sull'aggiornamento degli operatori di particolari attrezzature di lavoro.

All'approssimarsi del 12/3/2015, data di scadenza dei 24 mesi dall'entrata in vigore dell'Accordo Stato-Regioni del 22/2/2012, espresse in un articolo da Rossi Espagnet e Mario Alvino dell'Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza alcune considerazioni sull’aggiornamento degli operatori addetti all'utilizzo di particolari attrezzature di lavoro.

 
 
 
Convegno Aias sulla sicurezza nei lavori in ambienti confinati Pescara 21 febbraio 2014.

L’Aias, Associazione professionale Italiana Ambiente Sicurezza, organizza un Convegno sul tema “La sicurezza nei lavori in ambienti confinati e il D.P.R. del 14/09/2011” che si svolgerà a Pescara sabato 21 Febbraio 2015 a partire dalle ore 8.00 presso la FATER SpA in via Raiale 108. Verranno riconosciuti 3 ore di crediti formativi per RSPP/ASPP.

 
 
 
Pubblicato dall'Inail un Manuale operativo sul rischio chimico per i lavoratori nei siti contaminati.

L'Inail Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti, Prodotti e Insediamenti Antropici ha pubblicato un Manuale operativo su "Il rischio chimico per i lavoratori nei siti contaminati". Il Manuale propone strumenti operativi per la valutazione e la gestione del rischio chimico per la salute dei lavoratori presenti a qualsiasi titolo su di un sito contaminato.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (365): sulla valutazione dei rischi e sulla elaborazione del DVR in caso di costituzione di una nuova impresa a cura di G. Porreca.

Un lettore, facendo riferimento ad una recente modifica apportata all’art. 28 del D. Lgs. n. 81/2008 riguardante la valutazione dei rischi e la redazione del documento di valutazione dei rischi per le imprese di nuova costituzione, chiede se queste possono ancora redigere il DVR entro 90 giorni dall’inizio dell’attività. La risposta a cura di G. Porreca.

 
 
 
Login per l’area riservata
USERNAME
PASSWORD
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
DICONO DI NOI
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. aggiornato a novembre 2014
 
     Connsulta
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (364): sull'obbligo di collaborazione del datore di lavoro con gli organismi paritetici per la formazione dei lavoratori a cura di G. Porreca.
 

Può un Ente di formazione, accreditato presso la Regione e regolarmente autorizzato dalla stessa ad erogare corsi di formazione per i vari operatori di sicurezza sul lavoro, rilasciare attestati idonei con tutti i requisiti dettati dalla normativa vigente senza avvalersi della collaborazione con un Ente Bilaterale?
Risposta a cura di G. Porreca
     Ci sono argomenti quale quello di cui al quesito che si riscontra che ricorrono con frequenza ma non perché le disposizioni di legge emanate in merito non siano chiare ma perché delle stesse si dà una interpretazione distorta e spesso volutamente distorta. L’argomento in oggetto è quello della formazione dei lavoratori e dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza in materia di salute e di sicurezza sul lavoro e più in particolare della collaborazione che il datore di lavoro è tenuto a chiedere agli organismi paritetici. L’obbligo di richiedere la collaborazione agli organismi paritetici.................

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (362): sulla incompatibilità fra CSE e datore di lavoro delle imprese esecutrici a cura di G. Porreca.
 

Può un’impresa committente di un’opera edile nominare come coordinatore per l’esecuzione dei lavori in un cantiere temporaneo o mobile il datore di lavoro di una impresa esecutrice appaltatrice se in possesso dei requisiti richiesti dalle disposizioni di legge in materia di salute e di sicurezza sul lavoro di cui al D. Lgs. n. 81/2008 o opera la incompatibilità di cui all’articolo 89 comma 1 lettera f) dello stesso decreto legislativo?
Risposta a cura di G. Porreca
     La risposta al quesito formulato dal lettore si rinviene nella definizione che il legislatore ha dato del coordinatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro durante la realizzazione di un’opera edile (CSE) contenuta nel comma 1 lettera f) dell’articolo 89 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, riportante le varie definizioni agli effetti dell’applicazione delle disposizioni di cui al Capo I del Titolo IV del decreto legislativo medesimo, così come modificato dal D. Lgs. 3/8/2009 n. 106. Secondo il comma 1 lettera f) del D. Lgs. n. 81/2008, infatti................

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it