30 ottobre 2014

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Linee guida
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Norme e prassi
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Quesiti
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum Vitae
 

Accessi:
1298121
 
 
 
Utenti online:
5
 
 
Convegno Aias Porreca.it Centro Studi Isforp Bari 19 settembre 2014.
 

Porreca.it, con la collaborazione di Aias e Centro Studi Isforp, ha organizzato un Convegno sul tema “Venti anni di sicurezza europea dal 626/1994 al 81/2008 e successive decretazioni: novità e futuri sviluppi” che si è svolto a Bari venerdì 19 settembre 2014 dalle ore 9.00 alle ore 13.30 presso la Fiera del Levante sul Lungomare Starita nella Sala “Biancospino” del Padiglione 10.
        Il video del Covegno
       
Gli Atti del Convegno

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (345): sull'applicazione delle disposizioni di cui al Titolo IV del D. Lgs. n. 81/2008 a cura di G. Porreca.
 

Per i lavori di manutenzione o di nuovi impianti di segnaletica verticale stradale compreso montaggio e smontaggio di portali o monopali con altezza minima di sei metri e di manutenzione in generale della segnaletica orizzontale si ricade nel titolo IV del TU 81/2008 ed è quindi necessario il coordinamento?
Risposta a cura di G. Porreca
      Il quesito formulato è uno di quelli che fa riferimento al campo di applicazione del Titolo IV del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. sui cantieri temporanei o mobili. I lavori segnalati in quest’ultimo quesito sono lavori stradali che possono andare dalla semplice manutenzione della segnaletica orizzontale o verticale alla manutenzione ed alla installazione di portali, strutture o monopali di altezza anche significativa e viene chiesto se per gli questi lavori devono essere applicate le disposizioni sui cantieri temporanei o mobili. Le disposizioni di cui...............

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (350): sulla validità dell'esonero dalla frequenza del corso di formazione per il CSP e il CSE a cura di G. Porreca.
 

Sono laureato in ingegneria e nel corso di laurea ho sostenuto nel 2011 l’esame di organizzazione del cantiere. Sull’attestato di laurea mi hanno inserito una postilla con la quale è stato certificato che ho sostenuto, tra gli altri, l’esame di “Organizzazione del cantiere”, corso equipollente di cui all’art. 10 del D. Lgs. n. 494/1996 sulla sicurezza nei cantieri temporanei o mobili. Per poter svolgere l’attività di coordinatore devo ora frequentare un corso di 120 ore o solo quello di aggiornamento di 40 ore? E in quest’ultimo caso entro quando devo svolgerlo?
Risposta a cura di G. Porreca
     Occorre in premessa fornire, visto quanto è possibile leggere nel quesito, alcuni chiarimenti in merito ai requisiti professionali necessari per poter svolgere l’attività di coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori nei cantieri temporanei o mobili. Tali requisiti sono riportati nell’articolo 98 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e consistono, così come indicato nel comma 1, in un titolo di studio ed in una attestazione, rilasciata da parte dei datori di lavoro o dei committenti, comprovante................

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
27 ottobre 2014: 23 anni dall'incendio del Teatro Petruzzelli di Bari. Il ricordo, la testimonianza e il contributo reso dall'ing. Porreca nella vicenda giudiziaria.


Bari 27 ottobre 2014. In occasione del 23° anniversario del rogo che nel 1991 ha distrutto il Teatro Petruzzelli è stata allestita nel foyer nel nuovo Teatro una mostra fotografica con la esposizione di centinaia di fotografie per ricordare quei drammatici momenti. Il ricordo, la testimonianza e il contributo reso dall'ing. Porreca nella vicenda giudiziaria.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (352): sulla possibilità di retribuire la prestazione di lavoro di un lavoratore autonomo tramite i "voucher".

Può lavorare in un cantiere temporaneo o mobile un lavoratore autonomo per l'effettuazione di alcuni lavori di intonacatura della facciata di un fabbricato civile e di rimaneggiamento della sua copertura pagato con i "voucher"? E poiché non ha dipendenti è soggetto comunque a redigere il POS? La risposta a cura di Gerardo Porreca.

 
 
 
Svoltosi a Bologna il 23/10/2014 presso il SAIE nell'ambito di AmbienteLavoro il Convegno AiFOS sui venti anni dall'emanazione del D. Lgs. n. 626/1994.

Organizzato dall'AiFOS, in collaborazione con Ambiente Lavoro e SAIE e con il patrocinio di CIIP, Adapt, Anmil, PuntoSicuro e AmbienteLavoro Salute e Sicurezza 2014, si è svolto a Bologna il 23/10/2014 nell'ambito di AmbienteLavoro un Convegno di studio e di approfondimento sul tema “Venti anni di sicurezza: problemi e prospettive". Un report dell'incontro.




 
 
 
Sentenza Cassazione (363): sulla nomina di un RSPP privo dei requisiti professionali richiesti dalle disposizioni di legge - Commento a cura di G. Porreca.

Una precisazione fornita dalla Corte di Cassazione in una recente sentenza. La nomina da parte del datore di lavoro di un RSPP che risulti privo dei requisiti professionali richiesti dalle disposizioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro equivale, ai fini della applicazione della sanzione, a una sua mancata nomina. Commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Elaborata dall'Inail una serie di Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili.

L’Inail ha elaborato una interessante serie di Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili. I Quaderni Tecnici riguardano gli ancoraggi, i parapetti provvisori, i ponteggi fissi, le reti di sicurezza, le scale portatili, i sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto ed i sistemi di protezione individuale dalle cadute.

 
 
 
Si svolgerà a Taranto il 7 novembre 2014 la 13^ Giornata della Sicurezza.

Organizzata dalla Scuola Edile Taranto, dal C.T.P. Taranto e dal Tavolo Tecnico sulla Sicurezza sul Lavoro e nei Cantieri Edili si svolgerà a Taranto il 7/11/2014 la “13^ Giornata della Sicurezza”. Il Convegno si terrà dalle ore 8.30 alle ore 13.30 presso l’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza Convento San Francesco in via Duomo.

 
 
 
Linee Guida Enea per la definizione del regolamento per l'esecuzione delle ispezioni sugli impianti termici degli edifici.

L’Enea ha elaborate delle Linee Guida utili per definire il regolamento per l'esecuzione delle ispezioni sugli impianti termici degli edifici ai sensi del D. Lgs. 192/05 e s.m.i. e del D.P.R. 74/2013. Sono un riferimento utile per la standardizzazione degli aspetti applicativi inerenti l’esercizio, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici degli edifici.

 
 
 
Dalle riviste specializzate in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Si segnalano “Stress lavoro correlato e benessere organizzativo” (C. Bisio e A. Guardavilla), “Cantiere: un'analisi approfondita sul decreto ‘palchi e fiere’" (C. G. Catanoso), “Spazi confinati: i rischi per i manutentori antincendio” (S. Marinelli) e “Responsabilità penali del DDL e ruolo del perito di parte: approfondimento” (U. Fonzar).

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (351): sul concetto di disponibilità giuridica dei luoghi in cui si svolge l’appalto o la prestazione di lavoro autonomo.

Cosa è da intendere per "disponibilità giuridica dei luoghi in cui si svolge l'appalto o la prestazione di lavoro autonomo" di cui all'art. 26 del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. e in che termini una eventuale indisponibilità giuridica condiziona l'applicazione delle disposizioni di cui all'articolo medesimo. La risposta a un quesito a cura di G. Porreca.

 
 
 
Si inaugura il 22/10/2014 a Bologna presso il SAIE la 15^ edizione di Ambiente Lavoro. In un Convegno AiFOS l'intervento dell'ing. Porreca.

Si inaugura il 22/10/2014 a Bologna presso il SAIE la 15^ edizione di Ambiente Lavoro, Numerosi i Convegni in programma. L'’AiFOS ha organizzato per il 23 un Convegno di studio e di approfondimento sul tema "Venti anni di sicurezza: problemi e prospettive”. Fra gli interventi in programma quello dell’ing. Gerardo Porreca.

 
 
 
Sentenza Cassazione (362): sulla responsabilità o meno del coordinatore per un infortunio occorso in un cantiere edile - Commento a cura di G. Porreca.

Può rispondere il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione per un infortunio occorso a un dipendente di un’impresa esecutrice che è entrata in cantiere senza che ne fosse a conoscenza. La risposta in una sentenza della Corte di Cassazione che ha annullata la sentenza già emanata dai giudici di merito. Commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Previste in un disegno di legge altre modifiche al D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i..

Previste in un Disegno di Legge approvato dalla Commissione Politiche dell’Ue della Camera delle ulteriori modifiche al D. Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza sul lavoro. Sono necessarie al fine di dare una risposta alla Procedura di infrazione n. 2010/4227 e riguardano gli adempimenti del datore di lavoro nel caso di una nuova impresa.

 
 
 
Emanate da Confindustria delle Linee Guida per la costruzione dei MOG ai sensi del D. Lgs. n. 231/2001.

Aggiornate dalla Confindustria le “Linee Guida per la costruzione dei modelli di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D. Lgs. 8 giugno 2001 n. 231”. Con esse la Confindustria si propone di offrire alle imprese che abbiano scelto di adottare un MOG una serie di indicazioni e misure utili per applicare il decreto legislativo stesso.

 
 
 
In arrivo a partire dal 20 ottobre 2014 la Settimana europea della Sicurezza.

Si svolgerà dal 20 al 24/10/2014 la Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro. Il tema di quest’anno della Campagna EU-OSHA è lo stress lavoro correlato. Nella stessa verranno illustrati dagli EU-OSHA partners, strumenti semplici e pratici per gestire i rischi psicosociali e vi saranno conferenze, attività formative e proiezioni di film.

 
 
 
Convegno CNI Inail "2^ Giornata dell'Ingegneria della Sicurezza" Roma 20 ottobre 2014.

Il CNI, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, in collaborazione con l'INAIL e con l’alto patronato del Presidente della Repubblica, organizza la “2^ Giornata dell’Ingegneria della Sicurezza” che si svolgerà a Roma il 20 ottobre 2014 a partire dalle ore 9.00 presso l’Auditorium INAIL Piazzale Pastore. Nel pomeriggio si terrà una Tavola Rotonda

 
 
 
Login per l’area riservata
USERNAME
PASSWORD
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
DICONO DI NOI
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (349): sull'obbligo da parte del committente di redigere il Duvri nei confronti di una ditta subappaltatrice oltre che di quella affidataria.
 

Se un appaltatore privato (azienda B) opera per conto di un committente (azienda A) anch'esso privato e l'azienda B deve far intervenire all'interno della struttura del committente un'altra azienda C (privata) per una attività in subappalto da svolgere comunque per conto del committente, è l’azienda appaltatrice B che deve fare il DUVRI, che il committente deve successivamente integrare ai sensi del  comma 3-ter dell'art. 26, oppure è solo il committente che, avendo la disponibilità giuridica degli luoghi, deve redigere un unico Duvri? 
Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito formulato riguarda ancora una volta l’applicazione dell’art. 26 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. e più in particolare l’obbligo della redazione del Duvri. Nello stesso viene segnalato un caso analogo a quello che è stato oggetto di un altro quesito, il n. 317, inserito nella rubrica dei “Quesiti sulla applicazione del D. Lgs. n. 81/2008” di questo stesso sito e che riguardava l'applicazione dell'art. 26 per lavori da realizzare in un sito di proprietà di terzi. Con il quesito che ora si riscontra si chiede sostanzialmente di sapere.................

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (348): sull'obbligo o meno da parte del lavoratore autonomo di elaborre il POS nei cantieri edili a cura di G. Porreca.
 

Un lavoratore autonomo, che opera all'interno di un cantiere edile ove è presente un piano di sicurezza e di coordinamento (PSC) deve redigere il piano operativo di sicurezza (POS)? E deve redigere il POS anche se lavora da solo in un appartamento senza che siano presenti altri artigiani?
Risposta a cura di G. Porreca
      Ancora un quesito sull’obbligo o meno da parte di un lavoratore autonomo che opera in un cantiere edile di redigere il piano operativo di sicurezza (POS). Non è passato neanche un mese da quando si è dato riscontro ad un quesito analogo, il n. 344 inserito nella rubrica dei quesiti sull’applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 pubblicata su questo stesso sito, rispondendo al quale sono state espresse delle considerazioni e delle riflessioni che qui si ritiene comunque di sintetizzare. Il lavoratore autonomo è................

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722