24 giugno 2024

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Notizie 2024 I semestre
 
Notizie 2023 II semestre
 
Notizie 2023 I semestre
 
Notizie 2022 II semestre
 
Notizie 2022 I semestre
 
Notizie 2021 II semestre
 
Notizie 2021 I semestre
 
Notizie 2020 II semestre
 
Notizie 2020 I semestre
 
Comunicazioni
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
E' accaduto
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
2928482
 
 
 
Utenti online:
10
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
NOTIZIE  |  NOTIZIE 2022 II SEMESTRE 
 
 
 
Auguri 2022

L'ing. Porreca e la redazione di porreca.it formulano a tutti i 
lettori i migliori auguri di Buon Natale e di Buon Anno 2023

 
   
 
Sentenza Cassazione (740):Sulla responsabilità per un infortunio accaduto durante i lavori lungo una linea ferroviaria - penale Sezione IV - Commento a cura di G. Porreca

Per l'infortunio di un lavoratore accaduto per il sopraggiungere di un convoglio durante un sopralluogo per i lavori di rifacimento della massicciata di una linea ferroviaria risponde il capo tronco FS o è avvenuto per il comportamento abnorme del lavoratore? Il parere della Corte di Cassazione in una recente sentenza e il commento a cura di G. Porreca.

 
   
 
Aggiornato a dicembre 2022 il Massimario con le ultime sentenze della Cassazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Aggiornato a ottobre 2022 il Massimario delle principali sentenze della Corte di Cassazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Riguardano i vari soggetti obbligati (committenti, coordinatori datori di lavoro, preposti, lavoratori, medici competenti, direttori dei lavori, ecc.), nonché la sicurezza negli appalti, delle macchine e attrezzature di lavoro, la vigilanza e l'applicazione in generale delle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 81/2008.

 
   
 
Interpello Commissione n. 3.2022 del 15.12.2022 (Sulla possibilità di nominarei più di un responsabile del servizio di prevenzione e protezione)

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con l’interpello n. 3/2022 del 5/12/2022, ha fornito dei chiarimenti in merito alla possibilità da parte di un datore di lavoro di nominare più di un responsabile del servizio di prevenzione e protezione. Sullo stesso tema si consulti anche il Quesito (407)  del marzo 2016 inserito nella Sezione "La mia risposta ai quesiti" di questo stesso sito.

 
   
 
Aggiornato dal Ministero del Lavoro al 19/12/2022 l’elenco dei soggetti abilitati per le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro.

Il Ministero del Lavoro, con il Decreto Direttoriale n. 116 del 19/12/2022, ha aggiornato l'elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i.. L'elenco allegato al Decreto n. 116 del 19/12/2022, il trentacinquesimo, sostituisce integralmente il precedente elenco allegato al Decreto Direttoriale n. 85 del 20 ottobre 2022. 

 
   
 
Sentenza Cassazione (739): Sulla non responsabilità del committente per l’infortunio di un lavoratore in un cantiere edile - Commento a cura di G. Porreca.

Premesso che il committente di un'opera edile può essere coinvolto nell'applicazione delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro e rispondere anche di un infortunio accaduto nel cantiere nel quale la stessa si sta realizzando, la Corte di Cassazione in una recente sentenza chiarisce quali sono i limiti e le condizioni che devono realizzarsi perché ciò avvenga. Il testo e il commento a cura di G. Porreca.

 
   
 
Corso OIBA ARIAP di aggiornamento per Coordinatori,RSPP, ASPP Bari 10 gennaio-14 marzo 2023.

L'Ordine degli Ingegneri di Bari, in collaborazione con l'ARIAP, e con il patrocinio dell'Ordine degli Architetti di Bari e dell'Ordine dei Geologi di Bari, organizza un Corso di aggiornamento per CSP/CSE, RSPP edile e ASPP che si svolgerà a Bari presso la sede dell'OIBA dal 10/1/2023 al 14/3/2023. Il percorso formativo si articolerà in 10 incontri indipendenti di 4 ore ciascuno dalle ore 15 alle 19 con verifica alla fine di ciascun modulo.

 
   
 
Webinar CNI sui “Lavori elettrici e lavori in vicinanza” 21 dicembre 2022.

Organizzato dal CNI un webinar in modalità on line sul tema “Lavori elettrici e lavori in vicinanza” che si svolgerà il 21 dicembre 2022 dalle 15 alle 18. L’evento è stato organizzato per l’aggiornamento della competenza professionale del CNI, senza limiti di accumulo di CFP. Agli ingegneri regolarmente iscritti all’Albo professionale che parteciperanno all’intera durata dell’evento verranno riconosciuti 3 CFP.   

 
   
 
Sentenza Cassazione (738): Sulla corretta individuazione del perimetro di applicabilità dell’art. 26 del D. Lgs n. 81/2008 - penale Sezione IV - Commento a cura di G. Porreca

Fornito dalla Corte di Cassazione in una recente sentenza della IV Sezione penale un chiarimento su chi è da considerarsi committente ai fini dell'applicazione dell'art. 26 del D. Lgs. n. 81/2008 sulla sicurezza negli appalti. Un chiarimento opportuno considerato che non poche volte questa figura non viene ben individuata anche in procedimenti penali. Il testo della sentenza e il commento a cura di G. Porreca.

 
   
 
Curata dall'Inail una pubblicazione su Dossier Scuola 2022

L'Inail ha curata una pubblicazione su Dossier Scuola 2022, un documento che contiene una sintesi dettagliata di tutte le attività svolte dall’Inail durante l’anno scolastico 2021-2022, a livello territoriale e centrale, per promuovere la diffusione della cultura della salute e sicurezza. Una sezione del volume è dedicata agli a un focus che riporta i dati relativi agli infortuni occorsi a studenti e docenti nel triennio 2019-2021.

 
   
 
Organizzato da AIESIL e Università Giustino Fortunato un Master in Safety Manager a partire da febbraio 2023.

Organizzato dall'AIESIL, Associazione Italiana Imprese Esperte in Sicurezza sul Lavoro e Ambiente, in collaborazione con l'Università Giustino Fortunato, si svolgerà a partire da febbraio 2023 un Master in modalità online della durata di 1500 ore sul tema  “Executive Master in Safety Manager”. Lo stesso è stato strutturato sia come Master per Laureati che come corso di Alta Formazione per diplomati con rilascio di crediti CFU.

 
   
 
Sentenza Cassazione (737): Sull’aggiornamento periodico della valutazione dei rischi e della redazione del DVR - penale Sezione IV - Commento a cura di G. Porreca

Dalla Cassazione in una recente sentenza viene il richiamo della suprema Corte sull'importanza di effettuare la valutazione di tutti i fattori di rischio concretamente presenti all'interno dell'azienda, di redigere il documento di valutazione dei rischi (DVR) e di sottoporlo ad aggiornamenti periodici quando si verificano almeno le condizioni indicate dal legislatore. Il commento a cura di G. Porreca.

 
   
 
Curata da INAIL, CNVF e CNI una pubblicazione sulla "Prevenzione incendi per attività di ufficio". Una preziosa guida su come muoversi nel complesso campo della progettazione antincendio.

L’Inail, in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, ha curata, nell’ambito dei progetti previsti nel Piano delle attività di ricerca dell’Inail per il triennio 2022/2024, una pubblicazione sulla “Prevenzione incendi per attività di ufficio. La Regola Tecnica Verticale V.4 del Codice di prevenzione incendi” con riferimento alle attività di ufficio.             

 
   
 
Attenzione a rispettare le norme di sicurezza sul lavoro nei cantieri edili che beneficiano di agevolazioni fiscali

L’ANCE e il CNI, a seguito di numerosi quesiti pervenuti sul tema della sicurezza sul lavoro nei cantieri che beneficiano di agevolazioni fiscali finalizzate al recupero o al restauro delle facciate esterne degli edifici esistenti nonché agli interventi di ristrutturazione edilizia, hanno elaborate alcune FAQ con l’obiettivo di supportare imprese, professionisti e committenti  nell'applicazione delle specifiche disposizioni di legge al fine di evitare la perdita dei benefici.

 
   
 
Sentenza Cassazione (736): sulla non responsabilità del datore di lavoro per la mancata adozione di misura cautelare individuata “nel senno di poi”.- penale Sezione IV - Commento a cura di G. Porreca

Suggerito dalla Corte di Cassazione in una recente sentenza un criterio per la individuazione delle responsabilità per un infortunio accaduto a un lavoratore. La regola cautelare che si assume violata nell'evento deve essere individuata prima del fatto, nel senso che il comportamento doveroso basato sulla diligenza, prudenza e perizia deve essere desunto in concreto "ex ante" e non "ex post". Il commento a cura di G. Porreca.

 
   
 
 
risultati da 1 a 15 di 80       pagina successiva
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it